Pellegrinaggio dei Cresimandi a Roma, il racconto della giornata dell'Ufficio Catechistico della Diocesi di Tivoli In evidenza

Una giornata intesa quella vissuta domenica 11 dai cresimandi della Diocesi di Tivoli della nostra Comunità Diocesana in  Pellegrinaggio a Roma. I ragazzi , come raccontato dall'Ufficio Catechistico, si sono recati dapprima sulla tomba dell'Apostolo Pietro, guidati dal Vescovo Mauro Parmeggiani, dai loro parroci e catechisti.

"La giornata - raccontano dall'Ufficio Catechistico - è iniziata molto presto per i nostri giovani amici, poichè il ritrovo in Piazza San Pietro è stato alle 7.30. Alle 9 la Celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo Mauro all'interno della Basilica di San Pietro. A seguire tutti i partecipanti hanno potuto rendere omaggio alla Tomba dell'Apostolo Pietro, soffermandosi qualche minuto in preghiera. Fatto ciò, tutti si sono recati in Piazza San Pietro in attesa dell'Angelus di Papa Francesco, il quale ci ha ricordati nei saluti finali. Al termine dell'Angelus ogni cresimando ha lanciato in aria un palloncino rosso, attaccato al quale si trovava un bigliettino realizzato giorni prima nelle rispettive Comunità Parrocchiali, sul quale i giovani avevano messo per iscritto sogni, speranze, attese, desideri ... seguendo l'idea della canzone di Nek "Hey Dio, avrei da chiederti anch'io ...".

Dopo la sosta per il ranzo, il Pellegrinaggio è proseguito presso la Basilica di San Giovanni Battista dei Fiorentini con tavola rotonda con il Vescovo ed i Cresimandi.

"Grazie a tutti coloro - hanno aggiunto dall'Ufficio Catechistico - che con cura, dedizione e sacrificio hanno curato la realizzazione di questo splendido evento! Grazie a tutte le Comunità Parrocchiali e ai Cresimandi che hanno partecipato, espressione di una Chiesa Tiburtina viva, che sa mettersi in ricerca, sa camminare insieme ed ha ancora sete di rispondere all'affascinante domanda del Maestro «Che cosa cercate? - CHI CERCATE?» (Gv 1, 38)"

Questo sito utilizza cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi l'uso.