Redazione

Redazione

URL del sito web:

Il voto dei Tiburtini all’Immacolata, l'8 Dicembre si rinnova la secolare tradizione

Il voto dei Tiburtini all’Immacolata, si rinnova la secolare tradizione. A 360 anni dal Voto, giovedì 8 dicembre Santa Messa al Duomo di San Lorenzo Martire.

Nel giorno dell’Immacolata, alle ore 17.30, nella solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, alla presenza del Sindaco di Tivoli, Giuseppe Proietti e di altre autorità civili e religiose, il Vescovo di Tivoli rinnoverà il Voto che i tiburtini fecero all’Immacolata nel 1656 davanti alla restaurata immagine dell'Immacolata.

LA STORIA DEL VOTO DEI TIBURTINI ALL’IMMACOLATA

La peste, che aveva colpito la città di Roma, rischiava di giungere anche a Tivoli e così il popolo si affidò all’intercessione della Madonna che bloccò il contagio proprio alle porte della città.

Da allora, ogni anno, i rappresentanti della città ed il Clero, insieme a numerosissimi fedeli rinnovano il voto con una celebrazione della Santa Messa davanti all’immagine dell’Immacolata - di scuola berniniana – conservata nel Duomo di San Lorenzo.

Ogni anno, inoltre, in questa occasione viene portato un dono. L’Amministrazione Comunale, insieme al Rotare Club di Tivoli, offriranno il restauro ormai compiuto della deposizione lignea del XII-XIII secolo conservata in Cattedrale. Mentre la Parrocchia di S.Maria agli Arci offrirà l’olio per la lampada votiva che arderà per tutto l’anno davanti all’immagine della Vergine.

Con il Vescovo concelebreranno i sacerdoti del Capitolo al quale domani saranno aggiunti nuovi Canonici effettivi: Mons. Salvatore Cassata, Don Giuseppe Bottinelli e Don Ciro Zeno e tutti i sacerdoti della città di Tivoli.

Domani pomeriggio in tutte le chiese della città saranno sospese le Sante Messe.

Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi l'uso.